Unnikked - Esperienze personali in campo informatico

L’ambiente ideale per sviluppare in PHP e MySQL

Se c’è una cosa che non riesco proprio a far convivere sulla mia distribuzione GNU/Linux è un ambiente di sviluppo semplice per PHP e MySQL.

O per mia pigrizia o per forza maggiore, apache non sembra voler servire contenuti che non risiedono nella cartella /var/www (ovviamente con user e group impostato su www-data).

Quando si tratta di modificare “centinaia” di file per ottenere un semplice risultato la mia voglia sparisce sempre, per questo motivo trovo sempre vie alternative (a volte anche più macchinose rispetto a leggersi una volta per tutte la documentazione di un software, ahimè sono duro di testa).

Per questo motivo voglio proporvi come ho posto fine a questa “sofferenza” e a impostare finalmente un’ambiente di sviluppo facile da esportare, tutto ciò che abbiamo bisogno è:

Poiché per la maggior parte delle volte testo applicativi open source trovati sulla rete ho creato un piccolo script bash che mi aiuta nella gestione dei Virtual Host di apache.

Un unica nota da prendere in considerazione, per rendere l’utente non root del sistema capace di scrivere e leggere i file nella cartella /var/www è necessario impostare a tale utente il gruppo primario www-data sulla macchina guest.

Terminologia
Per macchina guest si intende l’istanza della macchina virtuale creata con VirtualBox
sudo usermod -g www-data unnikked

E per finire modifico di conseguenza il file /etc/hosts sulla macchina host per farlo puntare all’indirizzo ip della macchina virtuale locale per poter raggiungere facilmente il sito web in esame.

Terminologia
Per macchina host si intende il computer fisico su cui risiede la macchina virtuale

E voi come avete configurato il vostro ambiente di sviluppo ?