Unnikked - Esperienze personali in campo informatico

Come installare Owncloud 6

Con l’avvento dell’era del Cloud Computing, sono nati molti servizi che sfruttano questo nuovo paradigma, realtà come Dropbox, Google Drive, Sky Drive e altri sfruttano tale tecnologia per offrire un servizio di hosting file per gli utenti.

Ci sono pro e contro nell’utilizzare un servizio del genere:

  • PRO: file sempre disponibili su qualsiasi dispositivo che supporti il servizio utilizzato
  • PRO: nessuna preoccupazione per il backup dei dati, tutto è gestito dal fornitore del servizio
  • CONTRO: mancanza di accesso ai file in caso di assenza di connessione ad Internet
  • CONTRO: affidamento dei propri file a società terze

Per gli amanti del fai da te o per chi vuole gestire autonomamente i propri file senza affidarsi a terzi esiste il progetto Owncloud, open source, che offre una piattaforma per la gestione dei propri file in stile Cloud.

L’installazione di questa piattaforma su un server domestico hosting VPS non lo rendono un sistema cloud vero e proprio, parlerò della tecnologia Cloud in futuro.

Credo non siano necessarie ulteriori spiegazioni su come possa funzionare Owncloud, segnalo il sito ufficiale del progetto per chi vuole approfondire le caratteristiche offerte. Per cui vediamo come installare Owncloud su una distribuzione Ubuntu Linux.

Installazione

Prima di procedere all’installazione di Owncloud 6 bisogna avere un ambiente LAMP installato sulla propria macchina.

Procederemo con l’istallazione manuale, portiamoci nella cartella /var/www:

cd /var/www

E scarichiamo l’ultima versione di Owncloud:

wget http://download.owncloud.org/community/owncloud-6.0.0a.tar.bz2

Estraiamo l’archivio con:

tar xvjf owncloud-6.0.0a.tar.bz2

Prima di procedere con l’istallazione assicuriamoci che la macchina che ospiterà Owncloud soddisfa i requisiti minimi:

apt-get install apache2 php5 php5-gd php-xml-parser php5-intl

Tuttavia come requisiti opzionali Owncloud richiede anche:

apt-get install php5-sqlite php5-mysql smbclient curl libcurl3 php5-curl

smbclient è usato per dare la possibilità di montare la condivisione SMB su Owncloud. Il pacchetto curl è richiesto per alcune app (es. autenticazione utente tramite http)

Non è necessario nessun supporto WebDAV per il webserver (es. il modulo apache mod_webdav) per accedere ad Owncloud, esso, infatti, ha un server WebDAV integrato. Bisogna controllare che non ci sia nessun modulo WebDav sul webserver (almeno per cartella di Owncloud), dal momento che potrebbe andare in conflitto con il supporto integrato della piattaforma.

Impostare i permessi

Il proprietario del webserver deve “possedere” le cartelle apps/, data/ e config/ nell’installazione.

chown -R www-data:www-data owncloud

Si sostituisca www-data:www-data con l’utente e il gruppo del proprietario del webserver.

Abilitare .htaccess e mod_rewrite per Apache

Se si usa il webserver Apache è raccomandato abilitare i file .htaccess utilizzati da Owncloud per migliorare la sicurezza e per utilizzare <a href="http://en.wikipedia.org/wiki/WebFinger" title="WebFinger | From Wikipedia, the free encyclopedia" target="_blank">webfinger</a>.

Per abilitare i file .htaccess bisogna controllare che AllowOverride è impostato su All nella cartella /var/www/ nel file di configurazione del Virtual Host di Apache.

Di solito questo file è in /etc/apache2/sites-enabled/000-default.

Rendiamo effettiva la modifica con:

service apache2 reload

Bisognerebbe anche eseguire il comando a2enmod rewrite e a2enmod header:

a2enmod rewrite && a2enmod headers

Riavviamo il servizio apache:

service apache2 restart

Installazione guidata

Siamo pronti ora per eseguire l’installazione guidata di Owncloud, digitiamo sul browser http://indirizzoip/ o http://indirizzoip/owncloud/

Screenshot from 2013-12-23 20:15:45

Creazione database MySQL

Se si vuole creare un database MySQL per Owncloud digitiamo da terminale:

mysql -u root -p

Inseriamo la password di root di MySQL e creiamo un nuovo database con:

mysql> create database owncloud;

Verifichiamo che sia stato effettivamente creato con la seguente query:

mysql> show databases;
+--------------------+
| Database           |
+--------------------+
| information_schema |
| mysql              |
| owncloud           |
| performance_schema |
+--------------------+
4 rows in set (0.01 sec)

Possiamo uscire dalla console di MySQL con:

mysql> exit

Una volta completato il wizard ci troveremo davanti alla dashboard di owncloud:

Screenshot from 2013-12-23 20:22:55

Connessione cifrata

Per navigare in sicurezza sulla propria installazione di Owncloud consiglio di creare un certificato self-signed per la protezione dei propri dati inviati ad Owncloud.