Unnikked - Esperienze personali in campo informatico

Come configurare ProFTPD

Abbiamo visto nel precedente articolo come configurare un ambiente LAMP per sviluppare o rendere pubblico un nostro sito web. Non abbiamo però visto un modo con cui possiamo comunicare con il web server senza dover ricorrere all’accesso ssh.

Vedremo quindi come connetterci al nostro VPS per creare, modificare o eliminare file, utilizzando il protocollo FTP (File Transfer Protocol) avvalendoci del pacchetto ProFTPD.

In informatica e telecomunicazioni File Transfer Protocol (FTP) (protocollo di trasferimento file) è un protocollo per la trasmissione di dati tra host basato su TCP.

Gli obiettivi principali di FTP descritti nella sua RFC ufficiale sono:

  • Promuovere la condivisione di file (programmi o dati).
  • Incoraggiare l’uso indiretto o implicito di computer remoti.
  • Risolvere in maniera trasparente incompatibilità tra differenti sistemi di stoccaggio file tra host.
  • Trasferire dati in maniera affidabile ed efficiente.

ProFTPD è un server FTP rilasciato sotto licenza GPL compatibili con i sistemi Unix-like e con i sistemi Windows (attraverso Cygwin).

Per installare il pacchetto ProFTPD effettuiamo l’accesso al VPS con il nomeutente che abbiamo creato nell’articolo precedente e eseguiamo, da terminale, il seguente comando:

sudo apt-get install proftpd

Dopo che il pacchetto verrà scaricato, durante l’installazione vi verrà chiesto di scegliere una tra le due modalità di configurazione, scegliamo la voce standalone

&bnsp;

Ad installazione terminata il server viene avviato automaticamente, ma prima di poterlo utilizzare dobbiamo configurarlo. Per cui apriamo il file di configurazione:

vim /etc/proftpd/proftpd.conf

Nella voce ServerName inseriamo l’ip del server:

# If set on you can experience a longer connection delay in many cases.
IdentLookups                    off

ServerName                      "ipserver"
ServerType                      standalone
DeferWelcome                    off

Successivamente impostiamo la cartella radice del server ftp, di default è impostata alla cartella home dell’utente corrente, modifichiamo la voce Default Root in questo modo:

DefaultRoot                     /var/www

Salviamo il file e riavviamo il server ftp con il seguente comando:

sudo service proftpd restart

Su linux possiamo gestire i servizi con il comando service.

service nome_servizio comando

dove nome_servizio sta per il nome del servizio da gestire, per esempio proftpd, e comando sta per il comando da eseguire, per esempio start, stop, restart.

Non abbiamo ancora finito, dobbiamo ancora dare i permessi all’account nomeutente, per prima cosa aggiungiamo nomeutente (dove nomeutente è il nome dell’account scelto nell’articolo precedente) al gruppo www-data:

sudo adduser nomeutente www-data

Ora rendiamo nomeutente proprietario della cartella /var/www:

sudo chown -R www-data:www-data /var/www

Ed infine impostiamo i parametri relativi ai permessi di modifica dei file:

sudo chmod -R g+rw /var/www

Ecco fatto, ora possiamo collegarci al nostro web server tramite un qualsiasi programma che supporti il protocollo ftp.